Italian Dutch English French German Portuguese Spanish

SOTTOTITOLO

Venerdì, 14 Luglio 2017 16:11

Ricerca e Importazione, Selezione e Conoscenza, Distribuzione e Supporto

  

L'estate è uno dei periodi dell'anno che più amiamo: i festival all'aperto ci appassionano per deformazione professionale, c'è poco da fare!
Il mese di luglio è un mese caldo, in tutti i sensi. Oltre alle tante feste, agli eventi e ai vari festival dove organizzatori e publican presentano al pubblico le nostre birre, in tanti ci chiamano per chiederci "qualcosa in più".

Resta aggiornato sulla nostra attività con i festival

 
 

Selezione e supporto per 'Na Gabbia de Malti e il loro primo BEERthday fest

Spesso si tratta di preparare una tap list completa per un evento o una festa, dove, oltre a mettere a frutto l'esperienza maturata negli anni come importatori e selezionatori di birre e sidri artigianali e di qualità, studiamo una tap list che sia coerente, attrattiva e in linea con l'evento stesso. Spesso forniamo tutte le attrezzature necessarie per spillare e in alcuni casi anche le persone adatte e specializzate per lavorare con il pubblico. Uno degli ultimi esempi di questo tipo di lavoro è il BEERthday Fest di 'Na Gabbia di Malti, un locale di Zagarolo per il quale abbiamo selezionato una rotazione di 18 birre italiane, inglesi e sidri su 10 vie organizzate in due banchi, con la presenza del The Golden Pot alle spine. Per noi è quasi un lavoro quotidiano, ma lo amiamo e lo facciamo con passione, cercando sempre spunti nuovi per elaborare tap list interessanti, articolate nella scelta e personalizzate per ogni singolo evento. E poi quella del 14 e 15 luglio è stata una festa di compleanno, quindi AUGURI ragazzi!
 
 

Selezione, conoscenza e supporto alla base della collaborazione con il Tolfa Jazz

Altre volte ci troviamo a lavorare su casi che per noi sono ancora più stimolanti e ci mettono completamente in gioco dal punto di vista professionale. Per esempio, questo anno si avvia il terzo anno di collaborazione con il Tolfa Jazz, un festival ispirato alla cultura di New Orleans che già dalla scorsa edizione ci ha permesso di organizzare quello che è fondamentalmente un festival birrario all'interno di una manifestazione culturale. Nell'edizione 2017 il tema birra era chiaro: una selezione di birrifici artigianali e di qualità italiani e una birra brassata appositamente per l'evento e che portasse il nome del Tolfa Jazz. Siamo partiti dalla cosa che richiedeva più tempo: la birra. Abbiamo ragionato con Egidio e Fabrizio del Tolfa, ci siamo confrontati con Maurizio di Eternalcity Brewing e abbiamo deciso di dare spazio alle materie prime locali, lasciando a Maurizio il compito di decidere uno stile di base che potesse esaltare tutti i sapori del territorio. È nata così la Tolfa Jazz: una Belgian Ale con rosmarino, timo e mentuccia. Al primo assaggio ce ne siamo subito innamorati!
Il secondo compito era quello di far "parlare" le birre: fare in modo che anche la selezione birraria ispirasse un clima di festa. Abbiamo così selezionato 25 birre (più la Tolfa Jazz) prodotte dai birrifici artigianali con cui lavoriamo (Eternalcity Brewing, Birrificio del Doge, Birrificio Troll, Etnia Birra Italiana, Bi-Du e Birra del Borgo) e abbiamo "invitato" altri 4 birrifici ospiti (Oxiana, Hilltop, Birrificio di Cagliari e Jungle Juice). Se il tema è una festa perché non condividerla con i birrifici con i quali ti sei sempre trovato bene e con i quali magari hai collaborato in qualche evento? Alla fine alla base di una festa ci sono sempre gli amici, è quello che da il clima di cui gli avventori si innamorano. Il risultato è un festival birrario italiano incastonato nella cornice del Tolfa Jazz che dal 21 al 23 luglio animerà le strade di Tolfa a suon di Jazz e brass band.
 
 

Ricerca, selezione e importazione per il Tarvisium Celtica

Un grandissimo lavoro di ricerca e selezione è stato fatto con il Tarvisium Celtica che si svolgerà a Trebaseleghe (PD), sempre dal 21 al 23 luglio. Il festival, giunto alla tredicesima edizione, si pone l'obiettivo di creare un ambiente magico che permetta agli appassionati della cultura celtica di vivere un viaggio nello spazio e nel tempo. Il lavoro di selezione è stato molto specifico ed è andato a braccetto con gli anni di fatica spesi nel lavoro di importazione: l'obiettivo era selezionare birrifici "celtici" artigianali che potessero così completare l'offerta tematica dell'evento. Abbiamo selezionato birrifici che geograficamente vivono e producono in quelle che erano zone legate alla cultura celtica e gli abbiamo affiancato una selezione di sidri di tutto rispetto. Il sidro è sempre stato una bevanda che richiama la tradizione druidica e abbiamo sempre visto la produzione del sidro come un'alchimia, possibile grazie ad un profondo contatto con la natura e con la materia prima impiegata. Speriamo di poter affiancare alla selezione, già pazzesca di per sé, anche una piccola sorpresa, ma non sveliamo di più!
I birrifici presenti al Tarvisium Celtica saranno: Lines Brewing dal Galles, capitanato da Tom Newman che secondo noi discende da una lunghissima stirpe di druidi senza saperlo, Trouble Brewing che rappresenta fieramente l'Irlanda e tutto il suo giovane movimento di birra artigianale, Fallen Brewing che ha riqualificato una vecchia stazione ferroviaria nello Stirlingshire in Scozia, nella quale produce una serie di birre che si sfidano a vicenda per qualità e godibilità e Harbour Brewing che ci incanta di continuo con le sue birre fantastiche e una produzione immersa nel cuore della Cornovaglia. Non vediamo l'ora che il Tarvisium cominci!
 
 

Selezione e conoscenza al servizio dell'American Beer Festival

Il nostro lavoro si basa sulle persone che della birra fanno la loro vita. Il nostro costante rapporto coi birrifici non si limita alla ricerca, al contatto e alla importazione e distribuzione. Un chiaro esempio è quello che siamo riusciti a fare con l'American Beer Festival di Guidonia, organizzato dall'Aidan Pub nel week end del 21-23 luglio. Oltre a birre di chiaro stampo USA ci sono alcune perle pensate e realizzate appositamente per l'evento, in modo da poter fare immergere chi andrà al festival nella cultura e nello stile degli Stati Uniti. Nonostante il nostro punto forte rimanga l'importazione dallo UK, siamo riusciti ad aiutare gli organizzatori a preparare una selezione di birre made in USA. Poi ci siamo mossi su quello che è il nostro forte: parlare con i birrifici. All'American Beer Festival potrete trovare: la Picabale, American Piney Ale prodotto da Birrificio Troll di Vernante, la A Ovest di Roma, la West Coast IPA di Eternal City Brewing, la White IPA di Etnia Birra Italiana, la American Lager firmata Birrificio del Doge e la Golden Spruce, la Cascadian Dark Ale brassata da Birra del Borgo. È stato un lavoro stimolante e divertente!
Rimanete aggiornati perché anche i mesi di agosto e settembre saranno molto attivi. Qualche anticipazione? Da non perdere a settembre ci saranno sicuramente il Pre-Villaggio della Birra l'8 settembre, serata di apertura del Villaggio della Birra 2017 che sarà una vera e propria Cask Night con una selezione di birrifici british e qualche presenza d'eccezione direttamente dalla Gran Bretagna, presenza che porteremo con noi anche al MIB, Montello International Beers dal 7 al 10 settembre, festival per il quale abbiamo fatto principalmente una selezione di birre in cask, aiutate dalla forza di qualche birra in fusto!
  
Lunedì, 18 Luglio 2016 10:39

Un borgo immerso nel verde, artigianato, musica e più di 30 referenze di birra e sidro targate BeerFellas: ecco il Tolfa Jazz 2016, dal 22 al 24 luglio 2016, l'evento interamente dedicato alla cultura di New Orleans e giunto alla settima edizione.

Dal 2010, il Tolfa Jazz si propone come l’unico evento italiano interamente dedicato alla cultura di New Orleans; cucina creola, street band, second line, artisti di livello internazionale sono alcune delle peculiarità che rendono Tolfa Jazz unico nel suo genere.

Un incontro tra la cultura e la musica tradizionale creola con le tradizioni locali, proponendo un evento divertente e popolare, rispecchiando perfettamente la natura della musica di New Orleans.

Con questa edizione, la birra artigianale di qualità sarà ancor più protagonista dell'evento. Infatti, BeerFellas porterà a Tolfa quasi 20 tra birrifici artigianali e cider farm.

Dalle pils non filtrate della Repubblica Ceca alle diverse interpretazioni di IPA, per non parlare degli stili tedeschi come marzen e rauch, delle saison più acide o delle pale ale, agrumate e floreali.

Per l'occasione, il Birrificio Aurelio ha prodotto una birra esclusivamente per il festival, la Tolfa Jazz, una belgian ale da 5,5 Alc vol con luppoli Saaz e Magnum e lievito belga: un equilibrio interessante tra le note speziate e i sentori erbacei, con la costante di una freschezza sorprendente.

La lista delle birre

Birrificio Aurelio – Tolfa Jazz- Belgian Ale –

(Prodotta in esclusiva per il Tolfa Jazz)

Eternal City Brewing – 30 Sacchi – Double IPA

Etnia – Double IPA

Pivovar Kout – Kout 10 Plato – Pils

Kitzmann – Festbier – Marzen

Regent – Premium – Pils

Birrificio del Doge – Rauch Me Baby – Rauch

Birrificio Aurelio – Rakau - Summer Ale

Troll – Dorina – Golden Ale con lavanda

Birricio Aurelio – Settevene – IPA

Anarchy Brew Co – Quiet Riot – West Coast IPA

ECB – Lupa – IPA

The Celt Experience – Battle of the Tree's – IPA

Burning Sky – Saison a là Provision – Sour Saison

Burning Sky – Saison Printemps – Saison

ECB – Mora – Oatmeal Stout

Troll – Shangrilà – Spiced Strong Ale

Regent – Knize – Imperial Pils

Etnia – BeStrong – Tripel

Cloudwater – Dark Lager – Lager

Kitzmann – Hefeweizen – Weisse

Troll – Panada – Blanche

Etnia – Double Blache - Blanche

ECB – Celio – Single Hop Pale Ale

The Five Points Brewing Co. - Pale - Pale Ale

Wiper and True – Kiwi Lilt – Pale Ale

Sidro

Gwatkin - Yarlington Mill – FarmHouse Cider

Perry's Cider - Nustar – Cider

Cask

The Celt Experience - Castro Mosaic – Session Pale Ale

The Celt Experience – Dark Age – Mild ale

Windsor and Eton – Conqueror – Black IPA

Wiper and True – Milk Stout – Milk Stout

Botte

Kitzmann – Keller – Keller a caduta

 

 

Martedì, 04 Novembre 2014 14:14

André René Roussimoff, meglio noto col nome d'arte di André the Giant, è stato nominato in via non ufficiale "il più grande bevitore del mondo" per avere bevuto 119 birre nell'arco di 6 ore. Nel corso di una puntata di Legends of Wrestling, Mike Graham raccontò che André una volta bevve 156 birre in una sola sera, episodio confermato da Dusty Rhodes. Nella sua autobiografia, The Fabulous Moolah Lillian Ellison scrisse che André consumò 127 birre in un bar di un hotel a Reading e che poi si addormentò ubriaco nell'atrio dell'albergo. Il personale dell'hotel non riuscì a smuoverlo e tutti dovettero aspettare che si svegliasse.

Dalla pagina Wikipedia di André the Giant.

Martedì, 04 Novembre 2014 10:15

ROMA - "Birra, e sai cosa bevi! Meditate gente, meditate", recitava trent'anni fa Renzo Arbore in un celebre spot. E il noto showman è sceso di nuovo in campo a fianco dei produttori, questa volta però per sostenere AssoBirra nella sua campagna (#salvalatuabirra) contro l’aumento delle accise previsto a gennaio, provvedimento che rischia di mettere in ginocchio l'intera filiera. Della questione si è discusso oggi a Roma in un convegno dal titolo "La filiera italiana della birra. Ridurre la pressione fiscale per continuare a creare valore e occupazione", alla presenza di Assobirra, Confagricoltura, Confimprese e Fipe-Confcommercio.

Già la scorsa estate - la stagione 'privilegiata' per il consumo di questa bevanda alcolica - le vendite di birra sono crollate del 26%. Un calo, secondo quanto riportato da uno studio di Ref Ricerche per Assobirra, dovuto al peso delle accise, aumentate in base a una decisione del governo Letta. E che subiranno un ulteriore incremento dal 1° gennaio 2015. Un mercato, quello della birra, che da 10 anni non vede crescere i suoi consumi e che ora, con questi valori in picchiata, subisce un peggioramento della situazione. Il settore vale 3,2 miliardi, garantisce 136mila posti di lavoro e conta oltre 200mila imprese. Secondo lo studio, se le accise italiane a gennaio anziché aumentare si attestassero a livello di Germania (4 volte inferiori alle nostre) e Spagna (3 volte inferiori), il settore sarebbe in grado di generare 20 posti di lavoro al giorno, per un totale di 7000 a fine anno. 

Martedì, 04 Novembre 2014 10:13

Un po' come lo zuccherino o la carota fatti balenare davanti agli occhi dei cavalli da corsa per spronarli a correre al massimo. Ma allo stesso modo, funziona, lo stratagemma di una società di Minneapolius (Usa) del settore pubblicità: l'esca, in questo caso, è la birra. Anzi, diversi tipi di birre, tutte alla spina, che creativi e impiegati possono scolarsi liberamente in ufficio: offre l'azienda, ma solo se il lavoro di volta in volta assegnato è stato completato per tempo e con tutti i crismi. Solo in quel caso, inserendo il badge aziendale, lo spillatore inizierà a sgorgare. Scettici? Sarà, ma la novità introdotta pare abbia fatto impennare del 90% la produttività...

Martedì, 04 Novembre 2014 10:10

George Washington amava le porter. E' quanto ha scoperto lo scrittore Mark Will-Weber, autore di un recente saggio sui presidenti americani e soprattutto sul loro rapporto con l'alcol. Insomma, scartabellando fra la corrispondenza del primo inquilino della Casa Bianca (nato nel 1732 e morto nel 1799), s'è scoperto che prediligeva la scura ale inglese il cui nome deriva dagli scaricatori di porto di Londra dell'Ottocento fra i quali era più diffusa. E che al tempo veniva prodotta anche da un'etichetta di Philadelphia.

Martedì, 04 Novembre 2014 10:06
  • ALASKA (USA). Illegale servire birra a un alce.
  • OHIO (USA). Consentito dare birra ai pesci.
  • TEXAS (USA). Vietata l'Enciclopedia Britannica perché contiene una ricetta per fare la birra in casa.
  • RUSSIA. Fino a pochi anni fa, la birra non era considerata una bevanda alcolica, perchè con gradazione alcolica inferiore al 10 per cento.
  • SCOZIA. Un uomo ubriaco non può girare con una mucca.
  • CANADA. Nella provincia di Saskatchewan, vendere acqua potabile in una birreria è considerato illegale.
  • AUSTRALIA. Nello stato dell'Ovest, è illegale schiacciare una lattina di birra tra i seni.
  • NIGERIA. Illegale importare birra, illegale anche "in infusione" (?).
Martedì, 04 Novembre 2014 10:03

Delle leggi più strane al mondo sulla birra avevamo già parlato in passato. Ma c'è n'è una made in Florida davvero notevole. Insomma, nella penisola statunitense fra Atlantico e Golfo del Messico, se vuoi portarti a casa la tua bevanda preferita al brewpub, o ti accontenti di una "boccia" da 32 once, oppure ti devi rassegnare a far scorta salendo a ben 128. Già perchè il "growler" (questo il nome con cui è noto il recipiente) nella misura più diffusa, ovvero da 64 once, è stato messo al bando. Perchè, non si sa. Ma i produttori di birra artigianale hanno già innalzato barricate, appellandosi al Governo federale contro la decisione di dello Stato locale.

Martedì, 04 Novembre 2014 10:00

Un pilota dilettante in Australia, amante della birra come tanti suoi connazionali, è stato incriminato dalla polizia dopo aver atterrato con un aereo leggero su una strada di una remota cittadina, parcheggiandolo col motore acceso davanti al pub locale, per affrettarsi a estinguere la sete. Il sergente della polizia di Newman in Australia Occidentale, Mark McKenzie, ha riferito alla Tv nazionale Abc che l'uomo di 37 anni è accusato di aver "messo in pericolo la vita, la salute e la sicurezza dei residenti"

L'uomo, che non ha la patente di pilota, aveva appena acquistato il biposto Beechcraft senza ali da una residenza privata e lo stava portando a casa quando ha deciso di fermarsi per una birra o due. L'incidente ha messo in pericolo i residenti perché l'elica continuava a girare, ha detto il sergente McKenzie. "I bambini stavano uscendo da scuola. Sarebbe bastata una folata di vento, perché senza le ali l'aereo non è stabile. Qualcuno ha trovato la cosa divertente, ma era molto pericoloso". Inoltre era stato lasciato un tubo che collegava il serbatoio a una tanica di carburante dentro la cabina, per permettere al motore di restare acceso. L'uomo dovrà comparire in tribunale il 18 novembre. (ANSA)

Betting site http://cbetting.co.uk more info for Paddy Power Offers

Blog

BeerFellas e l'esperienza al servizio dei Festival

14 Luglio 2017 in Blog 228 hits

Ricerca e Importazione, Selezione e Conoscenza, Distribuzione e Supporto    L'estate è uno dei periodi dell'anno che più amiamo: i…

 from 0 Voti

BeerFellas al Tolfa Jazz: oltre 30 referenze brassicole e una birra prodotta in esclusiva per il Festival

18 Luglio 2016 in Blog 375 hits

Un borgo immerso nel verde, artigianato, musica e più di 30 referenze di birra e sidro targate BeerFellas: ecco il…

 from 0 Voti

André the Giant "il più grande bevitore del mondo"

04 Novembre 2014 in Blog 1685 hits

André René Roussimoff, meglio noto col nome d'arte di André the Giant, è stato nominato in via non ufficiale "il…

 from 0 Voti

Birra, crollano le vendite tra luglio e settembre. Pesa l'aumento delle accise

04 Novembre 2014 in Blog 1233 hits

ROMA - "Birra, e sai cosa bevi! Meditate gente, meditate", recitava trent'anni fa Renzo Arbore in un celebre spot. E il…

 from 0 Voti

Se finisci il lavoro bene e per tempo, puoi spillarti una birra in ufficio

04 Novembre 2014 in Blog 884 hits

Un po' come lo zuccherino o la carota fatti balenare davanti agli occhi dei cavalli da corsa per spronarli a…

 from 0 Voti

Questo sito utilizza cookie tecnici propri e cookie di profilazione di terze parti. Se continui nella navigazione accetti il loro utilizzo. Per maggiori info sui cookies e su come cancellarli leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information